Lamenti dal Basement

5 modi per riutilizzare un disco fisso rotto

hard disk riutilizzare disco fisso

Io scommetto che a casa avete sicuramente qualche disco fisso  rotto… non funziona più e non c’è modo di farlo andare. Le avete provate tutte…

Anche io ne ho “qualcuno“. Una volta contenevano dati importantissimi, poi hanno deciso che erano stufi di conservarli e quindi si sono svapati per bene mandando in paradiso i bit.

Vediamo un po’ come riutilizzarli.

1 – SOTTOTAZZA

Disco fisso come sottotazza

Quando colazionate o merendate col vostro the caldo o latte caldo con nesquik e non volete scaldare la scrivania/altra superficie, un buon hard disk già “cotto” di suo può fare al caso vostro. Questo è il mio utilizzo principale.

 

2 – GRINDER, MOLA ELETTRICA

Ottima per fare le punte alle matite, va bene anche se non lo segate in due, ma sostituite i piatti con un disco metallico e dell’apposita carta abrasiva incollata (o direttamente uno di quei dischi per i flessibili)… insomma bricolage saltami addosso.

 

3 – OROLOGIO GEEK

Un po’ una cazzata, però se ne avete uno da 3.5 pollici che vi avanza la cosa non è affatto male. Il kit per renderlo un orologio lo trovate ovunque, tipo QUI, oppure in qualche ferramenta. Se non volete spendere soldi son sicuro che in casa avete pure una sveglia di quelle supercinesi buttata in qualche cassetto per smontarci il meccanismo e riutilizzarlo.

 

4 – CASSE PER IL PC

Sì, avete capito bene. Qui il link per farlo: http://www.instructables.com/id/Hard-Drive-Speaker-System/

 

5 – FERMACARTE

hard disk disco fisso fermacarte

Della serie “lo uso così com’è“, l’utilizzo più pigro di tutti. Perfino il mio sottotazza è più nerdoso. Vergogna.

 

Ci vediamo alla prossima con “Come riutilizzare i vecchi tappetini del mouse lerci“.

 

1 commento su “5 modi per riutilizzare un disco fisso rotto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *