Kingumut, Asiani con scappellamento a destra

Tastiera Android impazzita Antani kingmut

Ho notato che la tastiera di Android, la GBoard, si era fumata qualsiasi cosa…

Tra i suggerimenti (che non uso mai) apparivano parole in altre lingue e soprattutto segnava come errata ogni parola del dolce linguaggio italico.

Ohibò che succede?

Niente, si vede che si è intortato un qualche aggiornamento al vocabolario, se la tastiera fa ancora capricci dopo che Google l’ha “aggiustata”, basta andare su:

Impostazioni > App / Applicazioni > individuare la GBoard tra le applicazioni e selezionarla > selezionare Memoria e poi pulire i dati (e automaticamente quindi la cache)

per un buon reset della tastiera che vi spazzerà via ogni impostazione.

Nel caso provate a cancellare solo la Cache per vedere se ritorna tutto normale, se no provvedete a pulire proprio tutti i dati.

 

Con la stampante 3D “son cazzi mo…”

stampa 3D

Con i soldi rubati agli orfanelli anche quest’anno ho potuto fare qualche acquisto importante e quindi, dopo aver preso la piccante RX 480 8 GB dal mio fornitore quasi preferito (MSI), ho deciso di ripiegare parte dell’ingente somma per rifornirmi di una stampante 3D, categoricamente DIY, upgradabili e smanettabili.

Ora sono ai primi esperimenti, ma non poteva di certo mancare l’immancabile cazzetto tozzo da stampare e da regalare a cugini e amiche… et voilà.

Che cappellotto! Progetti 3D

Sempre sull’attenti! Il -coso- è più o meno alto 3 cm, punta compresa :V

 

Eh no, non voglio condividere le mie chiappe su Google Maps

_censored__butt_sketch_by_ledevil360-d7tjbn9

Sarà che non son sempre sul pezzo quando si tratta degli ultimi aggiornamenti delle G Apps, ma questa volta mi son accorto di un comportamento strano che di default dovrebbe essere disattivato.

Gioiosamente ho il Rilevamento Posizione attivato su Android (per beccare le laide su Tinder) e l’ho dimenticato così. Mi accingo a scattare una foto alla mia zona perianale per un giusto e doveroso autocontrollo medico quando…

Continua a leggere

I fantasmi nel mio PC!

halloween

È ora tarda, tutto tace o quasi nel basement, i rumori gracchianti e continui delle ventoline del miniserver mi fanno capire che la computazione del Pi greco in tutti i suoi decimali sta continuando… ma mentre sonnecchio chino sulla tastiera, sui fogli morbidi scarabocchiati e su un cuscino rappresentante una ragazza random di qualche manga random, una luce proveniente dalle mie spalle illumina il seminterrato.

Continua a leggere

Drone da pellegrini

drone di Fulviuz

Ho preso 50€ per un lavoro easy e ho deciso subito di butt… investirli in qualche cinesata. Siccome 900€ per un drone Parrot non li spendo per i seguenti motivi:

  1. chi ha 900€?
  2. posso vivere con il rimorso di schiantare 900€ se li avessi?

ho deciso quindi di optare per una soluzione sui 50€ giusti giusti, se non molto meno.

Ho scelto così SYMA X5 SC-1 ovvero la versione con la telecamerina!!

Continua a leggere

Android MTP non mi visualizza le foto!!

Android non visualizzo file con il cavo USB protocollo MTP

Android che è guano, ma sempre meno guano di iOS, ha ogni tanto dei piccoli problemi.

Tipo che se sono in Africa e non ho un access point WIFI per farmi una LAN con dei computer dove trasferire dei file (foto/zip/video di capre) tramite app dedicate (Airdroid cancer) allora devo usare il malefico cavetto USB e impostare il protocollo MTP (creato dalla MS, ma pare che stavolta non sia colpa sua…).

Ma… spesso e volentieri i file mostrati su Explorer sono solo dei fantasmi… alcuni non esistono, ma sono presenti sul cellulare e via dicendo…

Continua a leggere

Sei stato PWNATO?

Sono stato pwonato / hackerato / arrubato?

Vuoi scoprire se malitenzionati residenti nei Balcani si lullano di te e dei tuoi dati perché hanno in mano l’account del tuo DropBox (hey, è recente l’arrubata di account su DropBox) e guardano le cartelle in cui hai uploadato, smistandole per le variazioni di colore, le foto del tuo cosolàchehaiinmezzoallegambe da 3.1 cm che usavi e usi per linkarlo alle ragazze?

Sì? No? Forse?

Ecco un interessante sito che prende l’indirizzo email e lo gira su tutte le liste di account leakati, così da vedere quale può essere l’account compromesso le cui credenziali contengono quell’indirizzo email:

Have I been pwned? Check if your email has been compromised in a data breach