La nuova età dell’oro dei videogames

Corsa all'oro - Minecraft 2010

Da un paio di anni o più sembra di essere ritornati a un’età dell’oro dei videogames, anche in campo mobile, ma non solo.

Chi si ricorda l’epoca dei primi personal computer o quella delle prime console capirà che oggi siamo ancora lì, dove un gioco semplice/stupido/ignorante come il pantano potrebbe fare fuoco e fiamme e diventare popolarissimo.

candy_crash

Nel campo mobile ci son stati vari successi di giochi semplici e che sanno di già visto, come Candy Crush Saga (sviluppatore hai copyrightato la parola Candy, paiura! Sei troppo un boss, vieni qui che ti faccio provare mia sorella) e come l’ultimo tormentone Flappy Bird ritirato dal mercato per non ben specifici motivi ($50K/day mi paiono invece un ottimo motivo per tenerlo sullo store, quindi sicuramente questa è un’operazione di marketing per mettere il pepe nel sedere a chi non l’ha già provato).

Ah, a proposito di Flappy coso (poveri scemi): http://www.ebay.it/itm/Google-LG-Nexus-5-Flappy-Bird-installed-/181321872070?pt=Smartphone&hash=item2a37a032c6&_uhb=1 & http://www.ebay.it/sch/i.html?_trksid=p2047675.m570.l1313.TR0.TRC0.Xiphone+flappy+birds&_nkw=iphone+flappy+birds&_sacat=0&_from=R40

Anche il campo non mobile con la marea di sviluppatori indie che producono giochi per windows/osx/linux è da tempo in continuo fermento e aumento anche grazie al Greenlight di Steam, ottima (e costosa: bisogna pagare Gaben per accedervi) occasione per mettere in mostra il proprio prodotto nella vetrina mondiale del Vapore.

Una nuova età dell’oro dove bisogna darci dentro col proprio piccone (nessun doppio senso sessuale), una nuova America da scoprire e colonizzare dove vendere specchi e biglie agli indigeni*, perché a quanto pare, fregandosene della crisi mondiale, c’è tantissima gente che spende soldi nel mercato videoludico in digital delivery e soprattutto nel settore mobile.

Bravo chi è riuscito, chi riesce e chi riuscirà a portarsi a casa una fetta di popolarità o  meglio, un’ancora più gustosa fetta di guadagni.

*sì, lo so che la scoperta dell’Ammurikah e la corsa all’oro sono due eventi lontani e separati, grazie per la fiducia.

2 pensieri su “La nuova età dell’oro dei videogames

  1. Hola me ha gustado mucho tu articulo
    Es conmovedor, buena información la que he encontrado.
    Muchos besitos.
    Por fin algún que me lo ha explicado para que yo lo puede comprender.
    Estoy mucho contenta.
    Grande, que contenta estoy, es lo mas. Muchas gracias.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *