La poesia degli ultratrentenni

Quando si è trentenni

Oh speranze! O virtù!
È già finita, lo so, la mia gioventù!
Allor da candido bambino che ero
“c’è ancora tempo” mi ripetevo!
Ma le stagioni in fretta son passate,
ancor al cazzo dò slegnate.
È triste da soli perire,
si è in questo mondo per
soffrire.

E ora, vai di pero.

Un pensiero su “La poesia degli ultratrentenni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *